Forze conservative

Forze-Conservative_1

Forze conservative

Andrea Penzo, Cristina Fiore, Elisa Dal Corso, Fiorenzo Zancan e Andrea Rosset.

Alla Galleria 3D un progetto che nasce e cresce tra due città, Mestre e Berlino. Un percorso interdisciplinare, provocatorio, destabilizzante, appiccicoso e denso. Dalle 19.30 alle 22.00 del 25 giugno 2010, sarà possibile vedere l’anteprima dell’opera “Forza conservative”, un unico lavoro che è allo stesso tempo installazione, fotografia, video e performance. I cinque artisti che hanno dato vita al progetto sono Andrea Penzo, Cristina Fiore, Elisa Dal Corso, Fiorenzo Zancan e Andrea Rosset.

La forza di gravità è una forza conservativa. Si dice che una forza è conservativa se il lavoro da essa compiuto durante un qualsiasi percorso chiuso è nullo.

La forza conservativa accumula, senza generare altra energia, senza dare vita a movimento o a trasformazione. Tre personaggi, un uomo e due donne. Uno sfondo bianco e azioni/coazioni destinate a dissolversi. Un urlo cieco, un mantra quotidiano, uno scivolare iterato. Il linguaggio performativo si fonde con quello della videoarte, dell’installazione, della fotografia.

Cinque artisti interpretano una visione. L’opera nasce per coinvolgere tutti i sensi, sfugge alle etichette stilistiche proprio perché il suo obiettivo non è quello di trovare appartenenza, ma di scardinarla. Gli ambiti artistici da cui provengono i soggetti sono del tutto diversi, le poetiche di ognuno vengono messe in discussione dal confronto.

Si espongono un video, fotografie, oggetti di scena portati in mostra come feticci. Il progetto verrà esposto nella storica sede del Tacheles di Berlino, con la curatela di Barbara Fragogna, il 24 e 25 luglio 2010 e al Capannone 36 di Forte Marghera all’interno della collettiva “Walking”, curata da Adolfina de Stefani e Barbara Codogno, dal 9 luglio al 27 agosto 2010. Si intende dar vita ad un filo rosso tra realtà di produzione artistica che si connotano come reali detonatori di creatività necessaria.